Italian Reviews

//  Reviews

L’ULTIMO BUSCADERO

Un disco d’incredibile bellezza, la voce di Paul Millns è stupenda, calda, intensa.

Assistiamo dunque ad un lirismo d’assoluta poesia, canzoni d’amore, talvolta autobiografiche, musica riflessiva, temi di scottante attualità e tutto ciò che rende sublime un songwriter della sua portata.

 

HI FOLKS

Il pianismo calmo, rilassato, spesso con guizzi di vivacità a stento repressi, e perfettamente autosufficiente, la voce a metà strada tra quelle di Joe Cocker e di Ray Charles.

Caldamente raccomandato.

 

LA NUOVA VENEZIA

Un brillante concerto. Pianista, compositore, cantante inglese, Millns è senza dubbio uno dei personaggi più affascinanti del panorama musicale attuale. Il suo stile originale spazia dal blues al classicheggiante con estrema naturalezza, grazie anche alla voce roca ma calda che ricorda Ray Charles.

Il trionfo del blues, Paul Millns è indubbiamente un musicista proteso al positivo; la sua stessa musica ne è l’esempio classico. Ma più ancora il suo feeling verso il pubblico

 

MESSAGGERO VENETO

Paul si conferma un poeta che sa raccontare con passione la quotidianità dei perdenti. Un’altra serata magica, un altro affascinante incontro con il grande cantautore inglese. Concerto magnifico per un’artista che ha fatto breccia nei nostri cuori.

 

BERGAMO-OGGI

In Paul Millns troviamo un po’ tutte queste influenze, con il soul, il jazz, il blues che risplendono in una voce nera e calda, che ricorda Waits e Cocker e che sa esaltare poesia e calore popolare come  poche.